Sabato, Luglio 21, 2018
TEXT_SIZE
Associazione Andrea Pescia

Lettera di Natale 2012 di Auremir

 

Fortaleza, dicembre 2012

Carissimi amici

Ancora una volta, mi sento felice e privilegiata di poter scrivere questa lettera a persone tanto care. E’ vero che stiamo vivendo tempi difficili, tempi di sofferenza, spavento e paura. Le relazioni sono instabili,  l’altruismo dimenticato… Ma se riflettiamo con maggior attenzione, ci rendiamo conto che tempi difficili sono sempre esistiti in modo ciclico e questo non deve essere motivo per congelare i nostri sentimenti, e principalmente lasciare per dopo il nostro contributo per la costruzione di un mondo migliore. Io penso che non dobbiamo abbatterci per la durezza che si instaura nella nostra vita, infine, è tempo di Natale.

La verità, carissimi amici, è che c’è il dritto ed il rovescio della medaglia. Esiste il Natale degli alberi luccicanti, e quelli dei visetti spenti nella sopravivenza dell’abbandono. Tempo d’incontro di persone perse nella distanza. Natale del bambino felice, che scioglie nastri colorati nella festa dell’illusione di ogni giorno. Ma c’è anche il Natale del bambino che piange, che chiede e si confonde nelle strade dell’amarezza. Natale dei manicaretti, della tovaglia di lino, delle candele colorate in anemica vanità rispetto al Natale di Gesù Cristo, tutti i giorni, nel calore di un abbraccio amico, di una mano tesa, di uno sguardo affettuoso, e di una porta aperta. Natale della fede! Natale della Chiesa di Cristo, pronta, forte, fiduciosa combattiva. Natale della carità che si sforza e va dall’abbandonato, distribuisce speranza, pianta la  giustizia, semina il Vangelo, accende la luce delle Buone Notizie. Possiamo anche vivere il Natale sempre, da gennaio a dicembre, senza un giorno prestabilito. Natale nel proposito, nel desiderio di servire il prossimo affllitto, lontani dallla freddezza e dall’egoismo. Natale del perdono, senza barriere, senza bandiere, protocolli, norme, costituzioni. Natale delle azioni!

Oggi, in un modo speciale, vorrei condividere con voi la storia di Vitoria. E’ arrivata alla Scuola Andrea Pescia all’inizio di quest’anno, aveva 3 anni, era magrissima, spaventata e muta. Quando tentai di farle una carezza, ha reagito come se la stessi aggredendo. Si raccolse tutta su se stessa e scoppiò a piangere. Ho chiesto informazioni su lei, e mi raccontarono la sua storia: la mamma di Vitoria è viziata di crak (una droga abbastanza pesante). Il padre, sua mamma non sa neppure chi sia: la mamma, picchiava la bambina per qualunque motivo perfino senza motivo. Oltre a tutto, usciva di casa e lasciava Vitoria  sola con un fratellino di un anno, chiusi in casa. Stava anche due giorni senza tornare ed i bambini affamati, sporchi e spaventati piangevano forte. Dopo un po’ di tempo i vicini chiamarono i SOS BAMBINI e i due fratellini furono messi in un centro di assistenza del governo. Questo centro, è vicino alla nostra scuola e proprio per questo, la piccola viene all’asilo qui. La mamma ha oggi rinunciato alla custodia della bambina che sta aspettando l’opportunità di essere adottata. Oggi Vitoria è cambiata: vive ancora in istituto, ma ha imparato a fidarsi di noi. Si lascia abbracciare e ci abbraccia stretto, come se non volesse mai lasciarci. Già sorride e gioca con gli altri bambini, ma quando vede qualcuno che non conosce, si getta nelle braccia della maestra e nasconde il visino. Stiamo lavorando per ristabilire l’integrità fisica e psicologica di questa bimba. E’ un lavoro difficile e sappiamo che il suo recupero integrale, ci sarà soltanto quando sarà adottata da una famiglia che la riceva con molto amore e sia disposta ad investire nella sua cura emozionale e psichica.
Ringrazio Dio per aver messo Vitoria sul nostro cammino.  Per noi, il Natale avviene ad ogni sorriso, ad ogni abbraccio, e ad ogni manifestazione di risanamento di questa bambina. Lei è il vero Gesù Bambino, nato in una stalla che sta aspettando il calore e l’affetto di ognuno di noi.

Auguro a tutti un Felice Natale e un Anno nuovo di pace, serenità e amore.

Auremir



Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per la profilazione e per migliorare l'esperienza di navigazione. Se non accetti l'utilizzo parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Maggiori Informazioni.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information