Giovedì, Gennaio 18, 2018
TEXT_SIZE
Associazione Andrea Pescia

Lettera di Auremir per la Cena Solidale

Fortaleza, 01 marzo 2012

Carissimi amici

So che questa sera molti amici sono riuniti allo scopo di contribuire perché i bambini della Scuola Filantropica Andrea Pescia possano essere accolti con tanto amore, ricevendo oltre all’istruzione regolamentare, alimento per il corpo e per lo spirito. Sì, carissimi, essendo ancora così piccoli, hanno bisogno di essere alimentati di speranza e d’amore. Hanno bisogno di  avere la consapevolezza che il loro futuro potrà essere diverso dei loro genitori, nonni, zii e fratelli più grandi. Hanno bisogno di credere che l’opportunità che è mancata ai loro famigliari è un fattore preponderante per cambiare i loro destini… e questa opportunità, ce l’hanno solo grazie al contributo di ognuno di voi. Quello che voi fate, non è solo aiutare questi bambini: è cambiare il loro futuro da tragico a promettente; dalla delinquenza a una vita etica e piena di possibilità. Prima di tutto, è insegnare loro a credere che siano amati e speciali. Insegnare loro a sognare e lottare per trasformare questi sogni in realtà. Insegnare loro ad amare amandoli, insegnar loro a lottare, lottando insieme a loro dimenticando i nostri dolori per assorbire i loro, cercando di rendere più piccole le nostre crisi per capire quanto più grandi sono le crisi di questi bambini che abitano in un bel paese, ricco, sì, ma che ha la peggiore distribuzione del reddito del mondo e questa cattiva distribuzione delle nostre ricchezze rendono miserabili ed invisibili ai governi, questo mondo di persone che abitano  ghetti di miseria assoluta.

E parliamo dei nostri bambini: sono bambini nella fascia d’età dai 3 ai 5 anni. Sono belli, hanno un sorriso meraviglioso che riscalda il nostro cuore e ci incoraggia ogni giorno. Questi bambini, frequentano la vostra Scuola Materna. E’ molto importante che inizino presto a frequentare una scuola. La nostra scuola pubblica riceve bambini solamente a partire dai 6 anni. Quando arrivano a questa età senza frequentare una scuola, è difficile per loro assorbire regole e disciplina. Qui nella Favela vivono una vita molto particolare, hanno una libertà inimmaginabile. Molti escono di casa al mattino e tornano alla sera tardi, senza che la mamma sappia dov’è il figlio e senza che questo le causi preoccupazione. Questo, a sei, sette anni è considerato “normale”. I bambini escono in cerca di cibo, chiedono l’elemosina ai terminali degli autobus, insomma: sono liberi …. per questo è importante che inizino presto a conoscere il mondo scolare e siano curati e difesi dagli  immensi pericoli che può procurare questa libertà prematura.

Grazie al vostro aiuto, prestissimo partirà anche un “dopo scuola” attraverso il quale porteremo alla nostra Scuola in turni alterni i bambini sopra i sei anni che frequentano la scuola pubblica, così saranno protetti per tutto il giorno.

Termino augurando che le benedizioni che giornalmente sono diramate sopra questa scuola e questi bambini arrivino fino a voi, portando la certezza che la solidarietà e la condivisione è il vero cammino per la promozione di un mondo più giusto. Preghiamo perché la pace e la serenità  interiore sia la vostra ricompensa e che le difficoltà che oggi assillano il vostro paese ed il mondo, siano superate per l’azione generosa dei vostri cuori.

Con tanto affetto

Auremir


Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per la profilazione e per migliorare l'esperienza di navigazione. Se non accetti l'utilizzo parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Maggiori Informazioni.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information